Wolfgang Amadeus Mozart: Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317 – Introduzione

WolfgangAmadeusMozartLa Messa in do maggiore K 317, detta dell’Incoronazione (Krönungsmesse) di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791), composta il 23 marzo 1779 (data riportata sul manoscritto), è nello stesso classica e atipica.

Composta per quattro solisti, coro misto, 2 oboi, 2 corni, 3 tromboni, timpani, archi e organo, essa è relativamente breve: infatti dura appena una mezz’oretta tanto che a volte è chiamata, erroneamente, Missa Brevis (erroneamente perché la messa breve non presenta il Gloria e il Credo).

Ma è importante notare che quest’opera marca l’inizio della grande maturità di Mozart, ancora ventitreenne, è una delle messe composte per Salisburgo e in pochissimo tempo diventerà una delle opere più famose del compositore.

Due sono le ipotesi relative alla sua denominazione:

  1. la prima si riferisce ad una cerimonia di incoronazione di un quadro miracoloso della Vergine Maria (che, secondo la tradizione, aveva salvato la città dalla guerra nel 1744) che si trova nella chiesa barocca di Maria Plain, vicino a Salisburgo, quando il papa, nel 1751, aveva solennemente benedetto una corona che, appunto, era stata apposta sull’immagine della Madonna.
    Dal 1774, anno dell’incoronazione, tutti gli anni veniva eseguita una messa commemorativa, con grande partecipazione popolare e la messa che Mozart potrebbe aver scritto appositamente per questa festa, sarebbe stata eseguita, per la prima volta, nella Pasqua del 1779.
    Questa ipotesi viene però respinta in quanto sarebbe passato troppo poco tempo tra la fine della composizione e l’esecuzione, e anche per l’organico, troppo imponente per la piccola chiesa di Maria Plain.
  2. la seconda ipotesi, invece, vuole che questa messa sia stata composta per la cattedrale della città e il titolo dell’incoronazione fosse dovuto al fatto che essa fu eseguita durante l’incoronazione del re di Boemia, nel 1791, lo stesso anno della morte di Mozart, sotto la direzione di Antonio Salieri.

Ma la composizione di questa messa arriva in un momento particolare della vita di Mozart: infatti era appena ritornato da un lungo viaggio durato un anno e mezzo circa.

Partito con sua madre per una tournée che lo porterà a Mannheim, a Monaco e a Parigi, quella che doveva essere una tournée di grande successo si trasforma invece in un grande … insuccesso: non solo le persone non volevano più ascoltare le sue musiche dimenticando anche il giovane prodigio che quindici anni prima era apprezzatissimo in tutto il mondo, ma, soprattutto, sua madre muore a Parigi il 3 luglio 1778 per una violenta febbre.

Inoltre Aloysia Weber, il suo grande amore, si è innamorata di un altro giovane uomo.

Richiamato da suo padre, certo che le stravaganze del figlio sono la causa della morte della moglie, gli ordina di ritornare a Salisburgo riuscendo a convincere l’arcivescovo Colloredo a riprenderlo al suo servizio.

Il suo ritorno, il 15 gennaio 1779, è … “esplosivo”: infatti a Salisburgo tutto gli era diventato troppo piccolo, oltre al fatto che era trattato dal cardinale come un suo “servitore”.

La messa dell’Incoronazione, nella tonalità luminosa del do maggiore,a prima vista sembra essere distaccata da tutti questi problemi che Mozart stava vivendo in questo periodo.

Questa messa è un vero tesoro musicale che ha in sé non solo tutti gli aspetti del Mozart della maturità, ma anche un’interazione profonda con gli stili dell’opera e tutta l’intensità dei sentimenti dolorosi che l’uomo stava vivendo in quel momento.

Le parti della messa sono le seguenti:

  1. Kyrie: Andante maestoso – Più andante (soli e coro, in do maggiore)
  2. Gloria: Allegretto con spirito (soli e coro, in do maggiore)
  3. Credo: Allegro molto (coro, in do maggiore)
    Et incarnatus est: Adagio (soli e coro, in do minore)
    Et resurrexit: Tempo I (soli e coro, in do maggiore)
  4. Sanctus: Andante maestoso (coro, in do maggiore)
    Osanna: Allegro assai (coro, in sol maggiore e do maggiore)
  5. Benedictus: Allegretto – Allegro assai (soli, in do maggiore)
    Osanna: Allegro assai (coro, in do maggiore)
  6. Agnus Dei: Andante sostenuto (soprano, in fa maggiore)
    Dona nobis: Allegro con spirito (soli e coro, in do maggiore)

Wolfgang Amadeus Mozart: Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317 – Partitura

Wolfgang Amadeus Mozart – Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317: Kyrie – Guida all’ascolto

Wolfgang Amadeus Mozart – Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317: Gloria – Guida all’ascolto

Wolfgang Amadeus Mozart – Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317: Credo – Guida all’ascolto

Wolfgang Amadeus Mozart – Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317: Sanctus e Benedictus – Guida all’ascolto

Wolfgang Amadeus Mozart – Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317: Agnus Dei – Guida all’ascolto

2 thoughts on “Wolfgang Amadeus Mozart: Krönungsmesse (Messa dell’Incoronazione) K 317 – Introduzione

  1. Miriam Vertes said:

    Un’altra preziosa guida all’ascolto di Barbara Polacchi, con links per lo studio e l’approfondimento.
    Ancora una volta, grazie di cuore Barbara!

    • Barbara said:

      Grgazie a te, Miryam 🙂
      Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment