Gli armonici (o suoni armonici)

Armonici-trombaIl suono armonico non è altro che un suono appartenente alla serie delle armoniche (ad esclusione della nota principale a partire dalla quale questi armonici si generano, detta fondamentale).

Per spiegare questo argomento, prendo in prestito 😉 un articolo che ho scritto qualche tempo fa su suonolachitarra.it (l’altro mio sito), in cui mi sono occupata proprio degli armonici.

Gli armonici cosiddetti naturali (detti anche armoniche) sono tutti quei suoni prodotti da un qualsiasi corpo vibrante: questi suoni non sono mai puri, ma sono formati dalla nota fondamentale e da tutti i suoni più acuti e meno intensi (come volume sonoro) che si generano e che difficilmente si percepiscono ad orecchio, almeno se non si ha l’abitudine.

Questi armonici però sono fondamentali per determinare il timbro di uno strumento e per definire gli intervalli musicali.

Nel disegno qui sotto (che ho fatto a mano quindi è molto impreciso) puoi vedere che il I primo armonico è praticamente la metà della fondamentale, che qui ho rappresentato con una riga, il II armonico è la metà del I, il IV è la metà del II, l’VIII è la metà del IV e si può continuare fino all’infinito (nel disegno ho fatto le forme d’onda tutte della stessa altezza, ma man mano che aumenta il numero dell’armonico, anche l’ampiezza, cioè il volume, diminuisce)!

Armonici_fisica

Che significa questo?

Significa che, ad esempio, se la mia fondamentale è DO, il I armonico sarà ancora DO ma all’ottava sopra, il IV armonico sarà sempre DO ma un’ottava ancora sopra e così l’VIII armonico: praticamente, dimezzando il numero dell’armonico, la nota si alza di un’ottava.

La serie completa degli armonici naturali, è questa:

Armonici

A seconda dello strumento che suona questi armonici, essi verranno ottenuti in modo diverso:

  • negli strumenti ad arco o nella chitarra, quindi negli strumenti a corde, i suoni armonici si ottengono sfiorando la corda in determinati punti che dividono la corda stessa a metà, a 1/3, 1/4, ecc.;
  • negli strumenti a fiato, invece, viene regolata la pressione della colonna d’aria intera, creando un suo frazionamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment