Piotr Ilic Ciaikovski: Romeo e Giulietta: ouverture-fantasia in si minore – Introduzione

PiotrIlicCiajkovskijRomeo e Giulietta è un’ouverture-fantasia in si minore composta da Piotr Ilic Ciaïkovski (1840 – 1893) nel 1869 tratta dall’omonimo dramma di Shakespeare.

La composizione impegna il compositore negli ultimi mesi del 1869, ma la partitura fu rivista e rimaneggiata una prima volta tra luglio e settembre del 1870 (in cui furono modificate l’introduzione, una parte dello Sviluppo e la conclusione) e, ancora, nell’agosto del 1880 (quando Ciaïkovski riscrisse la parte finale).

La prima versione, quella del 1869, fu eseguita per la prima volta a Mosca il 16 marzo 1870, sotto la direzione di Nikolaï Rubinstein.

In questa occasione l’ouverture-fantasia fu un clamoroso fiasco ma sembra che la causa sia in realtà il direttore d’orchestra, più la musica di Ciaikovski: infatti  Rubinstein, subito prima dell’esecuzione, fu implicato in un affare giudiziario e il pubblico, in quell’occasione, era più curioso di vedere l’incriminato piuttosto che di ascoltare la musica!

La versione del 1870 fu eseguita la prima volta a San Pietroburgo il 17 febbraio 1872, sotto la direzione di Eduard Nápravník; la versione del 1880 (oggi quella suonata abitualmente) fu invece eseguita il 1° maggio 1886 a Tiflis (Tbilisi) sotto la direzione di Mikhail Ippolitov Ivanov.

La partitura è dedicata a Mili Balakirev, amico di Ciaikovski, appartenente al Gruppo dei Cinque, che suggerì al compositore russo di mettere in musica il dramma di Shakespeare, incoraggiandolo, offrendogli degli spunti musicali e suggerendogli delle modifiche per le versioni successive.

Fin dall’inizio l’opera, nella versione del 1880, fu un grande successo tanto che Ciaikovski stesso, abituato alle critiche per le sue opere, disse che Romeo e Giulietta era una delle sue più belle partiture.

L’ouverture-fantasia del Romeo a Giulietta è strutturato intorno ai due grandi temi della discordia e dell’odio tra Capuleti e Montecchi, e l’amore dei due personaggi, il cui trionfo spirituale è il centro della storia.

A livello musicale ogni tema che Ciaikovski usa corrisponde ad uno dei personaggi del dramma: il frate Lorenzo, ad esempio, è rappresentato da un canto religioso, in stile corale, oppure il tema musicale dell’amore è suddiviso in due parti che rappresentano la passione di Romeo da una parte e la tenerezza di Giulietta dall’altra.

Nel 1881, Ciaikovski aveva deciso di scrivere un’intera opera basata sul dramma di Shakespeare, utilizzando i temi dell’ouverture-fantasia.

Scrisse infatti in una sua lettera del 1878 al fratello Modest:

mi par strano non aver visto fino ad ora come fossi predestinato a musicare questo dramma.
Non ci sono imperatori, né marce: “amore, amore, e amore

e in un testo del 1881:

la mia decisione è definitiva‚ scriverò un’opera su questo soggetto“.

Ma questo progetto non vedrà mai la luce.

Questa ouverture-fantasia (che non ha un numero d’opera a differenza di altre composizioni celebri) è considerato come il primo capolavoro di Ciaikovski: è un brano di musica a programma, quindi dal contenuto narrativo, scritto utilizzando la struttura della forma-sonata con un’introduzione (Andante non tanto quasi Moderato) e un epilogo (Moderato assai), con l’intenzione di unire forme tradizionali e contenuto libero, dove la musica riesce a caratterizzare e a rappresentare la storia, il dramma mettendo in rilievo i contrasti dei vari personaggi e temi.

L’organico orchestrale usato da Ciaikovski presenta un ottavino, 2 flauti, 2 oboi, corno inglese, 2 clarinetti, 2 fagotti, 4 corni, 2 trombe, 3 tromboni, basso tuba, timpani, piatti, grancassa, arpa, e archi.

Piotr Ilic Ciaikovski: Romeo e Giulietta: ouverture-fantasia in si minore – Partitura

Piotr Ilic Ciaikovski: Romeo e Giulietta: ouverture-fantasia in si minore – Guida all’ascolto

One thought on “Piotr Ilic Ciaikovski: Romeo e Giulietta: ouverture-fantasia in si minore – Introduzione

  1. Giuseppe M. Sfligiotti said:

    Molto interessante ed utile soprattutto per gli amanti della musica che sono sprovvisti di cognizioni tecniche musicali. GRAZIE!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!



Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment