Nicolaj Rimskij-Korsakov: Capriccio spagnolo Op. 34 – Guida all’ascolto

Rimskij-Korsakov_Capriccio-spagnoloIl Capriccio spagnolo op. 34 di Nikolaj Rimskij-Korsakov è diviso in ciqnue parti, come ho detto nell’introduzione al brano stesso.

Andiamo ora a vederli separatamente (questo è il video che ho scelto).

Nella prima parte, Alborada, in la maggiore, con un’indicazione di tempo Vivo e strepitoso, troviamo un ambiente di danza collettiva, d’animazione popolare, che quasi ricorda l’Ouverture di Carmen, di George Bizet.

Il tema è suonato alternativamente dai violini in fortissimo, su un accompagnamento ritmato di tutta l’orchestra, e dal clarinetto in piano, a 00:27, su un accompagnamento molto più sobrio.

Questa presentazione del tema si ripete due volte (violini, clarinetto, violini, clarinetto) e vorrei farti notare la differenza di accompagnamento: quando il tema è ai violini, abbiamo tutta l’orchestra comprensiva delle percussioni, mentre quando suona il clarinetto, l’orchestra si riduce, spariscono le percussioni e gli archi sono pizzicati.

Dopo la quarta ripetizione del clarinetto, il violino solista, a 01:10, ci propone una serie di melodiosi arpeggi a cui seguirà il rullo del timpano (in piano) su un accordo tenuto degli archi, che ci portano alla conclusione di questo brano.

Nelle Variazioni successive (con tempo ternario Andante con moto), a 01:33, abbiamo una bella melodia lirica, dal sapore nazionale, esposta dai corni su un accompagnamento molto essenziale degli archi gravi.

A 02:17 il tema passa agli archi.

È la volta poi del corno inglese, a 03:04, a cui risponde il corno, dei legni, corni ed archi a 04:18, e infine, il tema passa al flauto, all’oboe e al corno, a 05:02, a cui si aggiungono, poco dopo, anche i violini.

Il flauto solo ha il compito di chiudere questo secondo brano con una serie di scale cromatiche e un trillo finale.

Il terzo movimento, a 06:19, ci ripropone l’Alborada iniziale, sempre con un tempo Vivo e strepitoso, ma con una diversa strumentazione e tonalità (in questo caso siamo in si bemolle maggiore, un semitono sopra il brano iniziale).

Ora le parti sono scambiate: all’inizio abbiamo il tema proposto dai fiati sostenuti da un tutti orchestrale, percussioni comprese, e forte, mentre poi troviamo il violino solo, in piano, sostenuto da pochissimi strumenti.

Anche qui abbiamo una doppia riproposizione, come all’inizio.

Ora gli arpeggi, proposti la prima volta dal violino solista, sono presentati, a 07:17, dal clarinetto (accompagnato qua e là dall’arpa e dal violino solo) che portano, anche qui, al rullo del timpano che ora, a differenza dell’inizio, cresce fino al forte dell’accordo finale.

Il quarto movimento, Scena e canto gitano, a 07:37, su un tempo Allegretto, è il cuore dell’opera e la parte forse più caratteristica.

Essa si apre su un rullo del tamburo solo (in forte) che fa da sottofondo al tema proposto da corni e trombe.

Il tema è ripreso successivamente dal violino solista, a 08:05, dal flauto e dal clarinetto, a 08:46, che propongono anche dei momenti virtuosistici con le loro cadenze, poi dall’oboe, a 09:24.

Una cadenza dell’arpa, a 09:35, accompagnata dal triangolo, porta ad un secondo elemento tematico ai violini, a 09:50.

Da ora e fino alla fine del movimento i due temi si alterneranno in un energico crescendo.

Da 11:02 gli archi dovranno imitare il suono della chitarra (Quasi guitara è scritto in partitura).

L’ultimo movimento, il Fandango Asturiano, a 12:08, è la continuazione del brano precedente.

Ad un tema gioiosamente danzante proposto dai flauti si oppone una melodia più lirica, in seste parallele, affidata ai violini, a 12:20, più vicina ad un valzer.

I due temi vengono poi riproposti in senso inverso.

A 13:07, voglio segnalarti un breve intervento del clarinetto solo.

L’opera si conclude con una Coda che riprende l’Alborada iniziale, con un tempo Vivo, a 14:27, che ne assicura l’unità ciclica.

In questo quinto brano, tra gli strumenti a percussione, troviamo impiegate le nacchere.

Nicolaj Rimskij-Korsakov: Capriccio spagnolo Op. 34 – Partitura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!



Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment