Manuel De Falla – El amor brujo (L’amore stregone): Introduzione

ManuelDeFallaEl amor brujo (L’amore stregone in italiano), è un balletto in un atto e due scene scritto da Manuel de Falla (1876 – 1946) su libretto di Gregorio Martínez Sierra e fu composto su richiesta di Pastora Imperio, una delle più grandi danzatrici di flamenco spagnole.

Il soggetto di questo balletto, basato su una leggenda popolare, parla dell’amore tormentato tra due giovani, Candelas e Carmelo, e di un incantesimo.

Originariamente El amor brujo è un balletto per orchestra da camera e cantaora (cantante di flamenco), dove troviamo dialoghi e canti, un po’ come succede ne L’Histoire du soldat di Stravinski.

In questa prima versione il balletto fu eseguito per la prima volta il 15 aprile 1915 al Teatro Lara di Madrid, senza avere un grande successo.

Fu poi rivisto dallo stesso autore tanto da divenire una vera e propria suite per balletto per orchestra sinfonica et mezzo-soprano; vengono soppresse le parti in dialogo e vengono conservate tre parti cantate.

La prima esecuzione di questa nuova versione si ebbe a Madrid il 28 marzo 1916 eseguita dall’Orchestra Sinfonica di Madrid diretta da Enrique Fernández Arbós.

El amor brujo trae spunto dal repertorio storico della musica spagnola, dal canto popolare e dal ritmo dei canti andalusi, dalle danze gitane, ed è ricco di melodie e cambi di tempo, quasi come una specie di percorso nel mondo degli spiriti, dove ritroviamo gli antichi riti, le formule magiche, le canzoni d’amore.

Ma con l’arrivo dell’alba le forze del male si piegano fino a sparire insieme alla notte, facendo prevalere l’amore tra i due amanti.

E tutto questo lo ritroviamo nella partitura di El amor brujo, in quanto De Falla ci propone aspetti espressivi completamente diversi tra di loro: passiamo, infatti, dal ballo sfrenato che troviamo nella Danza del terrore o nella Danza rituale del fuoco al momento contemplativo del Racconto del pescatore, dai momenti cupi di Dai gitani, La notte a quelli dell’attesa in I sortilegi, per arrivare alla festa mattutina finale, gioiosa e liberatrice.

Manuel De Falla – El amor brujo (L’amore stregone): Partitura

Manuel De Falla – El amor brujo (L’amore stregone): Guida all’ascolto

3 thoughts on “Manuel De Falla – El amor brujo (L’amore stregone): Introduzione

  1. Andrea said:

    Capita a fagiolo! Acquistato da poco il cd (il balletto intero pero’) 🙂

    • barbara said:

      Bene Andrea, buon ascolto 🙂

  2. Andrea said:

    Devo ammettere che la scelta della “suite” e’ piu’ felice.
    Nel balletto integrale le parti dialogate (in spagnolo), non aggiungono nulla e anzi, spezzano l’attenzione (e anche la tensione) durante l’ascolto. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment