Johannes Brahms: Variazioni su un tema di Haydn op. 56a – Guida all’ascolto

Brahms_Variazioni-su-un-tema-di-Haydn-1Il tema delle Variazioni su un tema di Haydn, op. 56a per orchestra di Johannes Brahms è formato da 10 battute che vengono ripetute due volte ed è composto da un antecedente (le prime 5 battute) e un conseguente (le altre cinque).

Questa suddivisione di 5+5 battute è piuttosto banale, se vogliamo, ma forse proprio questa banalità può aver attirato l’attenzione di Brahms.

Questo tema, che è il Corale in onore di S. Antonio, è un Andante, con una melodia in si bemolle molto gradevole ma sicuramente particolare per il ritmo iniziale e l’andamento misurato, melodia che viene proposta all’inizio dai fiati (quasi dal sapore bandistico) su un accompagnamento di violoncelli e contrabbassi pizzicati (questo è il video che ho scelto per fare questa guida all’ascolto).

Dopo la ripetizione delle 10 battute troviamo una seconda sezione, a 00:39, che contiene un piccolo sviluppo, la ripresa del tema e una breve Coda finale, il tutto, anche in questo caso, ripetuto due volte.

Praticamente senza eccezioni, le otto variazioni che seguono hanno tutte la struttura della frase del tema, così come presentano la stessa struttura armonica.

Ogni variazione, tuttavia, ha un carattere distintivo che ci richiama alla mente forme e tecniche delle epoche precedenti.

La Prima variazione (Poco più animato), a 01:49, riprende le ultime tre battute del tema appena sentite in cui la nota ribattuta viene proposta e scandita inizialmente da fagotti, corni e timpani (e poi da tutti i fiati) che ora sono affiancati dalle figurazioni melodiche degli archi.

Dopo un crescendo espressivo che raggiunge il suo apice in un forte, a 02:46, questa variazione termina con un diminuendo su un accordo dell’intera orchestra, accordo che tende a spegnersi.

La Seconda variazione (Più vivace), a 03:01, ha un carattere completamente diverso dalla prima, intanto perché Brahms passa dal modo maggiore a quello minore e poi perché ha un andamento che ci ricorda una danza ungherese, con il suo ritmo puntato affidato ai fiati.

Qui Brahms sfrutta le prime tre battute del tema principale, che propone subito dopo un accordo di si bemolle minore proposto dal tutti in forte.

Caratteristica di questa variazione è l’uso di “forti” improvvisi e di accenti in battere.

La Terza variazione (Con moto), a 04:00, ritorna in si bemolle maggiore: qui il tema del corale viene completamente elaborato (perdendo il suo ritmo puntato), tanto che inizialmente abbiamo il carattere di un corale figurato, dove i due oboi, raddoppiati dai due fagotti, ci presentano il tema ripreso, a 04:14, dai violini primi e dalle viole, sul calmo e sereno accompagnamento degli strumenti a fiato, dal carattere ondulante.

Lo sviluppo ci propone i dialoghi tra i fiati, soprattutto tra legni a corni, da 04:30 e qui ogni ripetizione cambia a livello di orchestrazione ma anche le fioriture sono sempre diverse ad ogni ritornello.

La Quarta variazione (Andante con moto), a 05:32, è di nuovo nella tonalità minore che riprende e amplifica lo sviluppo meditativo con cui si era conclusa la variazione precedente.

Ora il ritmo è ternario (3/8) e qui prevale la polifonia barocca: la melodia proposta prima da oboi e corni, a cui si aggiungono poi i flauti e i fagotti, è sovrapposta all’agile accompagnamento degli archi gravi.

Le varie ripetizioni ritornellate invertono i due gruppi strumentali dei fiati e degli archi che si scambiano la proposizione delle varie figurazioni e questo porta a un notevole arricchimento dell’effetto sonoro generale.

La guida all’ascolto delle altre quattro variazioni e il finale la trovi qui.

Johannes Brahms: Variazioni su un tema di Haydn op. 56a – Partitura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!



Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment