Johannes Brahms – Sinfonia n. 4 in Mi minore, op. 98: III. Allegro giocoso – Guida all’ascolto

Brahms_Sinfonia4_AllegroGiocosoAnche il terzo movimentoAllegro giocoso, della Sinfonia n. 4 in Mi minore, op. 98 di Johannes Brahms è completamente diverso e contrastante rispetto al secondo: il carattere spensierato, con ampie melodie liriche e cantabili, e il clima bucolico che qui prevalgono sembrano condurci ad una gioia che però qua e là è disseminata da bruschi cambiamenti e tinte fosche, come se Brahms ci mettesse in guardia da tutto questo.

Il movimento è nella tonalità di do maggiore ed è in forma-sonata con un tempo di 2/4 (siamo a 27:19 del nostro video) e con l’aggiunta, nell’orchestra, di un ottavino, un controfagotto e un triangolo.

Tre sono le indicazioni agogiche, cioè le indicazioni di andamento, inserte da Brahms in questo terzo movimento:

  1. Allegro giocoso, a 27:19
  2. Poco meno presto, a 30:31
  3. Tempo I, a 30:59.

Il primo tema possiamo dividerlo in tre frasi ritmicamente differenti:

  • la frase che chiameremo “A” che troviamo subito, all’inizio
  • la frase “B”, caratterizzata dalla cellula ritmica che ritroveremo correntemente durante tutto il movimento, a 27:24
  • la frase “C” che troviamo a 27:30.

A 27:39 un breve episodio affidato ai violini primi, con una riduzione della sonorità generale, fa da intermezzo alla riproposta del primo tema, a 27:55, in cui la frase “A” viene modificata (all’inizio il motivo melodico era discendente mentre ora è ascendente) e non troviamo la frase “C”.

Questo permette a Brahms di utilizzare la cellula ritmica come transizione verso il secondo tema, completamente diverso dal primo: una melodia vivace e allegra, con un andamento cantabile e melodico, viene proposta dai violini, a 28:12, e viene riproposta subito dopo (a 28:24) in forma schematica, diciamo così: vengono infatti proposte solo le note che formano l’ossatura della melodia dei violini, quindi solo le note principali.

A 28:51, il primo tema torna ad imporsi per condurci, come era già successo nel primo movimento, allo Sviluppo: anche in questo caso esso presenta solo le frasi “A” e “B” inframmezzate da energici accordi di tutta l’orchestra suonati con note lunghe.

A questo punto, a 29:16, comincia lo Sviluppo in cui ritroviamo cellule e  frammenti tratte dai due temi intrecciate ad arte d Brahms, mentre nel Poco meno presto, a 30:31, viene presentata da corni e fagotti una melodia dal carattere bucolico che ci porta direttamente alla Ripresa a 30:59, con la dicitura Tempo I.

Qui vediamo subito un’altra stranezza di questa sinfonia: sul Tempo I non troviamo l’inizio del primo tema, come dovrebbe essere, ma troviamo la frase “C”, usata meno rispetto alle prime due, per poi riproporre, a 31:24, di nuovo anche la frase “A”, la frase “B” e, a seguire, il secondo tema a 31:47 presentato due volte, la seconda delle quali con una cellula ritmica in terzine che sfocia in una serie di accordi di tutta l’orchestra in fortissimo.

A 32:24 un pianissimo brusco e inaspettato, sottolineato dai timpani, ci porta, con un crescendo progressivo, alla coda finale dove l’intero primo tema viene presentato, ancora una volta, con delle varianti.

Johannes Brahms: Sinfonia n. 4 in Mi minore, op. 98 – Partitura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment