Johannes Brahms: Danza ungherese n. 11 – Guida all’ascolto

Brahms_Danza-ungherese-5

La Danza ungherese n. 11, in re minore, di Johannes Brahms, Poco andante, fu eseguita, insieme alle successive (fino alla numero 21) per la prima volta il 3 maggio 1880 a Mehlem, in Germania.

Con questa danza comincia il terzo quaderno redatto da Brahms.

Qui Brahms non dovrebbe prendere in prestito melodie zigane preesistenti, come ho già detto nell’introduzione, e il tema potrebbe essere originale, scritto nel modo dorico di re (minore, ma senza alterazioni in chiave), al quale viene conferita una dimensione gitana e molto … colorata.

Il carattere di questa danza, tuttavia, è piuttosto introverso, ma andiamo a vederla un po’ più da vicino.

Ecco il video che ho scelto per fare questa guida all’ascolto.

Trovi questa danza al minuto 25:34.

La prima sezione è quasi una marcia funebre, soprattutto quando i due oboi propongono, a 26:02, un motivo discendente dal carattere piagnucoloso.

La sezione centrale, a 26:22, è più delicata e ci trasporta, per un momento, in un’atmosfera malinconica e più solenne finché a 27:18 ritorna il clima iniziale con la ripresa invariata della prima sezione.

Johannes Brahms: Danze ungheresi – Partitura per pianoforte

Johannes Brahms: Danze ungheresi – Partitura per orchestra

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment