Igor Stravinskij – Petruška: II quadro – Guida all’ascolto

Stravinskij_Petruska2Il secondo quadro di Petruška di Igor Stravinskij, che corrisponde all’iniziale partitura del Konzertstück, è legato al primo dal rullo del timpano e della cassa rullante: siamo ora nella stanza di Petruška che ha i muri scuri con disegnate delle stelle nere, una mezzaluna ed un brutto ritratto del Ciarlatano (siamo a 11:14 del nostro video).

La musica, in questo quadro, vuole descrivere Petruška ed è piena frammenti melodico-armonico-ritmici e con scatti rozzi e grossolani propri del personaggio.

Chiuso nel suo piccolo spazio dal burattinaio Ciarlatano, Petruška si rivolta ed è pieno di rabbia (le sue grida sono espresse da due clarinetti che suonano su due tonalità sovrapposte: do maggiore uno e fa diesis maggiore l’altro, a 11:31).

La rabbia, poi, esplode (con un tempo Furioso, come è scritto in partitura) con un fortissimo di tutta l’orchestra, in cui predomina un arpeggio discendente di tromba e cornetta (con sordina): siamo a 12:24.

La scrittura concertante del pianoforte, a 12:44 accompagnata dal timbro acido dei fiati, esprime gli sforzi disperati di Petruška che batte contro il muro.

A un certo punto la Ballerina, rappresentata dal flauto (Andantino), a 13:06, entra nella stanza (Allegro), a 14:22.

Subito Petruška, preso da una grande gioia, comincia a saltare e a gesticolare, ma tutto questo spaventa la Ballerina che esce dalla stanza, a 14:39, per recarsi dal Moro (quindi il tutto dura soltanto 13 batutte).

L’intensità dinamica e passionale della scena nella quale il pianoforte, che suona con un organico orchestrale ridotto rispetto al primo quadro (ora non siamo più nella piazza nel pieno della festa, ma siamo in un piccolo ambiente rinchiuso) ha passaggi di grande virtuosismo: esso è introdotto da una breve cadenza del clarinetto solo, a 14:45 e raggiunge il suo culmine con trombe, archi e percussioni, a 15:30.

Agli ultimi arpeggi del pianoforte rispondono gli ottoni con una fanfara quasi sfrenata.

Un nuovo rullo del timpano, preceduto dall’improvviso scatto solistico dei clarinetti, a 15:48 conclude il secondo quadro e ci fa passare al quadro successivo, che si svolgerà nella stanza del Moro (la cui guida all’ascolto puoi leggerla in questo articolo).

Igor Stravinskij: Petruška – Partitura

2 thoughts on “Igor Stravinskij – Petruška: II quadro – Guida all’ascolto

  1. Vittorio said:

    Un ottimo anno nuovo con molta sonora musica.

    • Barbara said:

      Auguri anche a te, Vittorio 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!



Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment