Gioacchino Rossini: Duetto buffo di due gatti – Guida all’ascolto

Rossini_Duetto-buffo-di-due-gattiIl Duetto buffo di due gatti in re minore, attribuito a Gioachino Rossini, è diviso in tre parti, con il primo movimento lento e gli altri due più veloci:

  1. nella prima parte (Katte-Cavatine di Weyse), Adagio, i due gatti si alternano per unirsi solo alla fine
  2. nella seconda (duo tra Otello e Iago), Andantino, i due gatti cantano (o piuttosto … miagolano ?) insieme in modo omoritmico
  3. nella terza (cabaletta dell’aria Ah, come mai non senti cantata da Rodrigo), Allegretto, i due gatti si alternano all’inizio e terminano il brano unendosi ad unisono (ad eccezione delle ultime due battute).

Ecco il video che ho scelto per fare questo lavoro.

La guida all’ascolto qui sarà molto breve in quanto tutto è molto semplice da capire 🙂

Volevo comunque sottolineare alcune cose.

L’accompagnamento pianistico è accordale nella prima parte, in un tempo di 4/4.

Nella seconda, a 01:37, il tempo passa a 6/8 e il pianoforte ora suona gli accordi in modo arpeggiato.

Nella terza parte, infine, a 01:56, il tempo ritorna ad essere di 4/4 e l’accompagnamento pianistico è di nuovo accordale.

Altra caratteristica: nella prima parte i due gatti hanno lunghe linee melodiche cantabili, con vocalizzi più o meno estesi, nella seconda parte, invece, troviamo una nota per ogni sillaba mentre nella terza si ha un ritorno della situazione iniziale ma ora, qui, è tutto più veloce sia a livello di notazione (predominanza di crome e semicrome) sia per la velocità stessa del brano (Allegretto, appunto).

Bene, detto questo spero di averti dato qualche elemento utile e ti auguro un buon ascolto.

Gioacchino Rossini: Duetto buffo di due gatti – Partitura

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment