Frédéric Chopin: Andante spianato e grande Polacca brillante op. 22 – Introduzione

FredericChopinL’Andante spianato e Grande Polacca brillante per pianoforte e orchestra, in mi bemolle maggiore, op. 22, fu composta da Frédéric Chopin (1810 – 1849) a vent’anni, tra il 1830 e il 1836, anno in cui fu pubblicato da Breitkopf & Härtel, a Lipsia.

Questo lavoro è dedicato ad una sua allieva, la baronne Sarah Frances d’Este.

Chopin impiegò così tanto tempo a scrivere l’opera 22 perché, in realtà, essa fu composta in due momenti diversi e i due brani presentano anche caratteri molto differenti.

La Grande Polacca brillante, in mi bemolle maggiore, pezzo molto virtuosistico, fu terminata presto a Varsavia (probabilmente verso la fine del 1830) ed eseguita la prima volta dallo stesso autore il 26 aprile 1835 alla sala dei concerti del conservatorio di Parigi, con l’orchestra diretta da François-Antoine Habeneck: ottenne subito un grande successo.

Nel settembre 1830, Chopin scrisse da Varsavia all’amico Titus Woyciechowski:

Ho cominciato a scrivere una polacca con orchestra ma per il momento l’idea non è che abbozzata”.

Ma l’orchestra non è mai stato il forte di Chopin, tanto che questo brano tutt’oggi viene spesso eseguito con il solo pianoforte, senza l’orchestra che ha un ruolo di accompagnamento al pianoforte, protagonista assoluto.

L’Andante spianato, in sol maggiore, invece, per solo pianoforte, sembra essere stato composto diversi anni più tardi (nel 1835 o nel 1836) e accostato quindi successivamente alla Grande polacca brillante: non si conosce il perché di questa decisione, tanto che lo stesso Chopin amava particolarmente questo Andante da suonarlo spesso da solo, senza farlo seguito dalla Grande polacca brillante.

È un brano per pianoforte che ricorda la forma del notturno: una melodia molto lirica e ampia accompagnata da arpeggi della mano sinistra secondo lo stile belliniano, autore che Chopin amava molto.

Tra i due brani, un passaggio dei corni e un’introduzione di 12 battute che, potremmo dire, è l’unico momento solo orchestrale di tutta la polacca, e che Chopin ha scritto molto probabilmente come passaggio dal sol maggiore dell’Andante al mi bemolle maggiore della polacca.

Frédéric Chopin: Andante spianato e grande Polacca brillante op. 22 – Partitura

Frédéric Chopin: Andante spianato e grande Polacca brillante op. 22 – Guida all’ascolto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment