Franz Liszt: Rapsodia Ungherese n. 1 – Guida all’ascolto

Liszt_Rapsodia-Ungherese-1La Rapsodia Ungherese n. 1 di Franz Liszt, composta nel 1846 presso Klausenburg e pubblicata insieme ad altre nel 1853, fu dedicata dal compositore a Ede Szerdahelyi, suo allievo.

Essa, come le altre, si divide in due parti: una prima parte lenta (lassan) e una seconda parte più vivace (friska).

Ecco il video che ho scelto per fare questa guida all’ascolto.

Il primo tema è introdotto da una serie di tempi diversi (Lento quasi Recitativo, Andante con moto, Recitativo e di nuovo Andante con moto), nei quali troviamo un incisivo movimento del basso.

Con l’Andante (assai moderato) troviamo il primo tema, a 01:54, in tipico stile magiaro, che si ritroverà, sotto diverse forme, nel corso di tutta questa Rapsodia: esso sarà arricchito e variato nei suoi colori.

Un Quasi improvvisato, a 03:14, velocizza il discorso e porta ad una ripetizione del primo tema, a 04:28, un tema ora completamente trasformato, brillante, a cui segue una sezione dove prevalgono e si intrecciano un canto dal sapore agreste, trilli che imitano il canto di uccelli e volatine ascendenti e discendenti.

Un nuovo episodio, a 05:34, (Andantino) ci propone una figura danzante che si anima poco a poco, fino a diventare travolgente.

Dopo un momento di silenzio troviamo, a 06:50, un nuovo tema dal carattere zigano, che si sovrappone e si alterna a momenti di grande virtuosismo.

L’Allegro animato (la friska), a 10:17, all’inizio è un’alternanza di piano e pianissimo, staccato e che presenta varie figurazioni, anche qui molto virtuosistiche.

A 12:34, con un Allegro risoluto, ritorna in fortissimo il primo tema, ora solenne e … strepitoso come è scritto sullo spartito.

Presto però il basso si alleggerisce e il tono marcato si affievolisce fino ad una serie di accordi finali che portano alla conclusione di questa Rapsodia.

Franz Liszt: Rapsodia Ungherese n. 1 – Partitura

Franz Liszt: Rapsodia Ungherese n. 1 – Video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!



Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment