Franz Liszt – Les Préludes: Introduzione

FranzLisztL’origine del poema sinfonico Les Préludes di Franz Liszt (1811 – 1886) non è ben chiara (se vuoi approfondire e conoscere tutta la querelle che si è sviluppata intorno all’origine di questo pezzo puoi leggerla tranquillamente su wikipedia).

Quello che sappiamo è che questo brano è il terzo (e probabilmente il più famoso) dei tredici poemi sinfonici di Liszt (forse il termine poema sinfonico potrebbe essere stato coniato proprio per questo brano), dedicato alla principessa Caroline Sayn-Wittgenstein e diretto dallo stesso Liszt a Weimer il 23 febbraio 1854, mentre fu pubblicato due anni più tardi a Lipsia da Breitkopf & Härtel.

Il programma di questo poema sinfonico è da ricercare nelle Méditations poétiques del poeta francese Alphonse de Lamartine (1790-1869) e che ritroviamo come “prefazione” a Les Préludes:

Non è forse la nostra vita una serie di Preludi a quel canto sconosciuto al quale la morte intona la prima solenne melodia?
L’amore è l’incantevole aurora di ogni esistenza; ma qual è la vita i cui palpiti di felicità non sono spezzati dalle tempeste che, con il soffio mortale, disperdono le più belle illusioni?
Che distruggono il suo altare con folgore fatale? Qual è l’anima che, crudamente ferita, dopo tante sofferenze non cerchi di riposare i suoi ricordi nella calma così dolce dei campi?
Ma l’uomo non si rassegna a gustare lungamente la benefica tranquillità che l’aveva attratto alla natura e, non appena la tromba dà il segnale d’allarme, corre a combattere qualunque sia il luogo e il partito che lo chiama, e solo nella lotta sa ritrovare pienamente se stesso
”.

Quindi il programma de Les Préludes è ben preciso e si sviluppa come una serie di situazioni concatenate: lo scopo del poema sinfonico, infatti, era quello di racchiudere in un unico movimento i quattro tempi, ben distinti tra di loro, di una sinfonia.

Attraverso una continua trasformazione motivica, possiamo trovare ne Les Préludes tredici episodi differenti che nascono tutti dallo stesso materiale musicale, creando in questo modo una varietà nell’unità.

La partitura è divisa in quattro parti principali:

  1. Il sorgere della vita con le dolcezze dell’amore
  2. Le tempeste dell’esistenza umana
  3. Il rifugio nella pace dei campi
  4. Il combattimento e la vittoria finale

Il tema della fanfara nella marcia finale diventò, durante la seconda guerra mondiale, il tema principale del giornale radio della Wehrmachtbericht e dei cinegiornali del Die Deutsche Wochenschau.

L’organico usato per questo composizione prevede 3 flauti (di cui il terzo utilizza anche l’ottavino), 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 4 corni, 2 trombe, 3 tromboni, basso tuba, timpani, grancassa, piatti, arpa, archi.

Franz Liszt – Les Préludes: Partitura

Franz Liszt – Les Préludes: Guida all’ascolto

One thought on “Franz Liszt – Les Préludes: Introduzione

  1. Miriam Vertes said:

    Magnifico lavoro, Barbara! Come sempre. Grazie!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment