Category Archives: Edgard Varèse

Edgard Varèse: Déserts – Introduzione

A partire dal 1934, Edgar Varèse (compositore francese nato a Parigi il 22 dicembre 1883, naturalizzato americano nel 1927 e morto a New York il 6 novembre 1965) entra in un periodo di silenzio, segnato anche da una profonda depressione, e non scriverà più niente per orchestra fino a Déserts (la sua opera più lunga) nel 1954, data alla quale ritornerà a Parigi, città dove non veniva più dagli anni ’30 e che non lo conosceva, l’aveva dimenticato o, addirittura, lo credeva morto. Déserts, una delle prime opere in assoluto che combina suoni strumentali e suoni artificiali organizzati su un …Read more »

Edgard Varèse: Amériques – Introduzione

Tra il 1918 e il 1921, Edgard Varèse (1883 – 1965) compose a New York Amériques, questa prima partitura, la più ampia, che fu il secondo grosso scandalo dopo Le Sacre du Printemps di Igor Stravinsky in quanto in quel periodo la musica era ancora impregnata di un certo romanticismo, di una certa armonia che la gente aveva l’abitudine di ascoltare (mentre Varèse, come Stravinsky, evita tutte le consonanze classiche). Il titolo non è inteso “come semplice nome geografico, ma come simbolo delle scoperte di nuovi mondi sulla terra, nello spazio o, ancora, nello spirito degli uomini”. Quindi in questo …Read more »

Edgard Varèse: Hyperprism – Introduzione

Hyperprism, questo breve brano composto da Edgar Varèse (1883 – 1965) nel 1922 – 1923, dedicato a Nena e José Juan Tablada (poeta messicano autore di La Croix du Sud che Varèse mise in musica nel secondo pezzo di Offrandes), rappresenta il primo tentativo di Varèse di spazializzare la musica per realizzare un’opera prismatica nella sua dimensione di deformazione, di decomposizione, di diffrazione: abbiamo qui un equivalente sonoro della decomposizione della luce grazie ad un prisma. Le sonorità (strumenti a fiato e percussioni si affrontano e si respingono mutualmente) sembrano sottomesse alla decomposizione: i piani sonori sono in [glossary_exclude]movimento[/glossary_exclude], le masse evolvono, variano in …Read more »

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment