Arnold Schoenberg: Verklärte Nacht (Notte trasfigurata) op. 4 – Guida all’ascolto

Schoenberg_Verklarte-NachtLa partitura di Verklärte Nacht di Arnold Schoenberg segue la struttura delle cinque strofe del poema di Dehmel: ogni momento della poesia è caratterizzato da un tema musicale, anche se non troviamo delle separazioni nette tra le differenti sezioni.

Possiamo trovare tre sezioni (la prima e la terza relativamente brevi, la quinta più lunga), in cui la msuica … porta avanti il discorso, cioè è più narrativa (se si trattasse di un’opera, diremmo che abbiamo dei recitativi).

Queste tre sezioni si alternano alle due centrali (che, sempre facendo un paragone con l’opera, possiamo chiamare arie): la seconda parte è riservata alla donna che spiega la sua situazione, mentre nella quarta parte l’uomo rassicura la sua amata dicendo che accoglierà il bambino che ha in grembo come se fosse suo.

Questo lo vediamo anche a livello timbrico: la viola viene usata per descrivere la donna (quindi la troveremo protagonista nella seconda parte), mentre il violoncello sarà usato nella quarta parte e ci descriverà l’uomo.

La parte iniziale ha la forma di una figura discendente che avanza laboriosamente e questa situazione la ritroviamo ogni volta che abbiamo quello che ho chiamato recitativo, quindi lo ritroviamo anche nella terza e nella quinta parte.

Questa figura discendente Schoenberg la sviluppa, la frammenta, la combina insieme a numerose altre idee melodiche nel processo di trasformazione del materiale musicale che ha appreso da Wagner e da Liszt.

La trasfigurazione annunciata dal titolo si riflette nella musica in quanto l’ultima sezione (che passa dalla tonalità iniziale di RE minore alla tonalità finale di re maggiore), come dice lo stesso compositore,

riprende temi delle parti precedenti e li modifica per glorificare i miracoli della natura che hanno trasformato questa notte di tragedia in un notte trasfigurata”.

Andiamo ora a vedere queste cinque parti (questo è il video che ho scelto per fare questa guida all’ascolto).

Nella prima parte c’è la descrizione della coppia al tradizionale chiaro di luna ed è una parte molto lenta nella tonalità di re minore.

A 02:52 comincia la seconda parte con la presentazione del tema principale, il tema della donna che confessa al suo uomo di aspettare un figlio non suo: la viola qui è accoppiata, nel suo canto, al primo violino all’ottava sopra.

Qui troviamo il famoso accordo di nona, tanto incriminato, esattamente l’accordo che puoi sentire a 03:19.

La terza parte, a 11:53, ci ripropone la situazione iniziale: qui ora c’è tutta l’attesa, da parte della donna, della reazione dell’uomo descritta da Schoenberg con il ritorno del tema dell’inizio pesantemente martellato e trasposto nella tonalità di mib minore.

A 15:25 passiamo alla seconda parte dell’opera, la parte dedicata all’uomo e alla sua risposta, nella tonalità di re maggiore che è improvvisa ed è una luce che rischiara il clima teso che la terza parte ci aveva fatto vivere, così carico di pathos, di tensione e di incertezza.

Qui il primo violoncello ha il tema principale, anche se troviamo un dialogo fra questo strumento e il primo violino con una scrittura imitativa.

La quinta parte, a 25:18, che è una lunga coda, ci ripropone il ritorno del primo tema trasfigurato nella tonalità di re maggiore.

Arnold Schoenberg: Verklärte Nacht (Notte trasfigurata) op. 4 – Partitura

3 thoughts on “Arnold Schoenberg: Verklärte Nacht (Notte trasfigurata) op. 4 – Guida all’ascolto

  1. Maurizio Colombini said:

    un brano sempre delizioso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!

Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment