Category Archives: Cultura Musicale

Il tritono

tritono

In musica il tritono è un altro nome dell’intervallo di quarta aumentata (ad esempio le note fa-si) o di quinta diminuita (ad esempio le note si-fa). Questo nome è dovuto al fatto che tale intervallo è formato esattamente da tre toni (da qui il nome di tritono) e quindi è una semi-ottava, cioè la metà esatta di un’ottava. Il tritono ha, come particolarità, di essere un intervallo dal [glossary_exclude]movimento[/glossary_exclude] obbligato, cioè un intervallo molto dissonante che deve essere risolto nei gradi vicini a causa della tensione che genera, di essere il rivolto di se stesso: un tritono rivoltato è un tritono, …Read more »

La progressione melodica e armonica

progressione

Nell’armonia tonale, una progressione è la riproduzione di uno stesso disegno melodico o armonico proposto su gradi diversi (quindi a partire, ogni volta, da una nota diversa) della scala. Nella sua forma più semplice la progressione ripete, ad esempio, un frammento melodico-ritmico a intervalli regolari secondo un movimento parallelo, dove tutte le note si muovono nella stessa direzione e alla stessa distanza tra di loro. La prima proposta si chiama modello mentre ogni sua riproposta che imita il modello si chiama riproduzione o imitazione. Una progressione può contenere, al suo interno, delle modulazioni: quando queste cambiano tonalità allora avremo una progressione modulante che …Read more »

La dodecafonia o musica dodecafonica

dodecafonia

La dodecafonia (o musica dodecafonica) è una tecnica di composizione musicale immaginata, pensata e sviluppata da Arnold Schönberg (1874 – 1951) a partire dai primi anni del XX secolo (prima con l’atonalità e poi con la dodecafonia vera e propria). Questa tecnica ha come principio base quello della stessa importanza delle dodici note che formano la scala cromatica, evitando così tutti gli agganci alla tonalità, dove invece alcune note della scala sono più importanti, gerarchicamente parlando, rispetto ad altre. La successione delle dodici note impiegate nella composizione si chiama serie dodecafonica ed è concepita come una successione di suoni che permette di farli sentire tutti …Read more »

Il serialismo o musica seriale

serialismo

Il serialismo o musica seriale è una tecnica compositiva basata sulla serie, principio costruttivo che si fonda su una successione prestabilita e invariabile di dodici note. Iniziata intorno agli anni ’20 del XX secolo, da Arnold Schönberg, Alban Berg e Anton Webern, la musica seriale è considerata un po’ come l’evoluzione del linguaggio musicale tonale che già alcuni compositori di quel periodo avevano spinto a tal punto da avere una quasi assenza della tonalità stessa (grazie al ricorso alle modulazioni, ad esempio). Nella musica seriale troviamo una nuova teoria compositiva, destinata a prendere il posto di quella propria dell’armonia tonale: la scala cromatica sostituisce le …Read more »

La Dissonanza

dissonanza

In musica una dissonanza (contrario di consonanza) è la discordanza di un insieme di suoni (accordi o intervalli) che producono un’impressione di instabilità, di contrasto tra le note, di sgradevolezza e di tensione tanto da richiedere una risoluzione successiva. L’impressione di dissonanza varia a seconda del sistema musicale preso in esame, dell’epoca, etc. Nel sistema tonale e nell’armonia classica gli inervalli armonici considerati dissonanti sono la seconda maggiore o minore, la settima maggiore o minore e tutti gli intervalli aumentati o diminuiti. Tutte le note dissonanti, essendo considerate come note attrattive (cioè che devono risolvere su una consonanza), hanno un movimento melodico obbligato e spesso …Read more »

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!



Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment



Categorie