Ludwig van Beethoven: Sinfonia n. 6 in fa maggiore “Pastorale”, op. 68 – Introduzione

LudvigVanBeethoven

Contemporanea della Quinta Sinfonia, anche se di carattere assolutamente diverso, la Sesta Sinfonia in fa maggiore, op. 68, “Pastorale” di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), dedicata al principe Lobkowitz e al conte Rasumovsky, fu eseguita per la prima volta in pubblico, sotto la sua direzione, il 22 dicembre 1808 a Vienna, al Theater an der Wien, insieme alla Quinta e ad altri lavori. Il programma diceva questo: “Pastoral Symphonie: mehr Ausdruck der Empfindung als Malerei” (“più espressione di sentimenti che di pittura”) e la pubblicazione della partitura, nel 1826, portava l’iscrizione: “Sinfonia Pastorale o il ricordo della vita in …Read more »

Anton Webern: Passacaglia op. 1 – Introduzione

AntonWebern

La Passacaglia in re (minore all’inizio, maggiore nella parte centrale e di nuovo minore nella parte conclusiva) op. 1 per orchestra di Anton Webern (1883 – 1945) è l’ultima opera degli anni di apprendistato di Webern con Schoenberg (1908) ed è anche la prima ufficialmente riconosciuta da Webern, come indica il numero d’opera assegnato al pezzo dallo stesso compositore. Qui, quindi, Webern si sentì ormai libero sia nei confronti di Schoenberg, sia nei confronti della tradizione ottocentesca: il numero 1, perciò, non indica la prima opera in assoluto composta da Webern. In parte ancora post-romantica (nella sensibilità armonica e timbrica, …Read more »

Richard Wagner: Siegfried-Idyll – Introduzione

RichardWagner

Che dire della famosa pagina del Siegfried-Idyll di Richard Wagner (1813 – 1883), se non che essa è il più strano ed inconsueto regalo di Natale che si possa immaginare? In effetti Cosima Wagner ricevette, il mattino del 25 dicembre 1870, giorno del suo trentesimo compleanno, un concerto inatteso, dato alle 7:30 da una quindicina di musicisti (che provava questo brano dal 4 dicembre sotto la guida di Hans Richter) nella sua villa di Tribschen (presso Lucerna), concerto al quale partecipava anche un amico della coppia Wagner, Friedrich Nietzsche. Sposata al direttore d’orchestra Hans von Bülow, grande difensore dell’opera di …Read more »

Arnold Schoenberg: Variazioni per orchestra op. 31 – Introduzione

ArnoldSchoenberg

Le Variazioni per orchestra op. 31 sono un ciclo di nove variazioni su un tema originale, con un’introduzione e un finale, di Arnold Schoenberg (1874 – 1951). Iniziate nella primavera del 1926, interrotte alla fine della quinta [glossary_exclude]variazione[/glossary_exclude] per essere poi riprese a Roquebrune, in Francia, nel luglio 1928, e terminate nel settembre dello stesso anno, esse furono eseguite per la prima volta (con un’accoglienza disastrosa da parte del pubblico) il 2 dicembre 1928 dai Berliner Philharmoniker diretti da Wilhelm Furtwängler, alla Singakademie am Unter den Linden e furono edite dall’Universal Edition di Vienna l’anno successivo. Sottomessa ad un’organizzazione rigorosa, …Read more »

Gioacchino Rossini: Duetto buffo di due gatti – Introduzione

GioacchinoRossini

Il Duetto buffo di due gatti in re minore, è un pezzo popolare per due voci femminili, accompagnate dal pianoforte, che cantano e … miagolano, in quanto interpretano due gatti (che miagolano, appunto, in modo lamentoso e suadente) e che spesso viene eseguito come bis durante i concerti o nelle serate di gala. Nonostante questo brano sia attribuito a Gioachino Rossini (1792 – 1868), in effetti non è stato scritto dal compositore pesarese, ma consiste in una compilation scritta nel 1825 che riprende, tra gli altri, alcuni passaggi della sua opera del 1816, Otello. L’autore di questa compilation potrebbe essere …Read more »

CLICCA QUI e scarica subito l'E-BOOK GRATUITO: “Guida all’ascolto dello Stabat Mater di Antonín Dvorák”

Segui guidaallascolto sui Social Network!



Come trovi questo sito?

Eccellente
Ottimo
Buono
Così così
Scadente
Pessimo
No comment



Categorie